Il riconoscimento e la gestione del diritto d’autore, come elemento integrante e di valorizzazione del portafoglio di diritti di proprietà intellettuale, contribuisce ad apportare notevoli benefici a tutte le realtà.
I consulenti in tutela di proprietà intellettuale di Brunacci & Partners assistono i propri clienti nelle fasi di identificazione del diritto d’autore, deposito e di tutela degli aspetti legali quali accordi di licenza e cessione dei diritti.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sul diritto d’autore e il copyright?
Siamo a tua disposizione!

    Faq

    Il diritto d’autore protegge tutte le opere aventi carattere creativo e originale. Quando si pensa al diritto d’autore non ci si deve riferire solamente alle opere letterarie e artistiche, ma anche ad altri generi di opere creative, come per esempio i software o le banche dati.

    In Italia e in tutti i paesi membri dell’Unione Europea il copyright scade dopo 70 anni dalla morte dell’autore. Per calcolare la scadenza del diritto d’autore il termine si computa a partire dal 1 gennaio dell’anno successivo a quello in cui si è verificata la morte dell’autore.

    Le idee in quanto tali, come ad esempio idee di business o metodi di lavoro, non possono essere protette tramite il diritto d’autore. La manifestazione dell’idea tramite la sua espressione e realizzazione pratica viene tutelata dal diritto d’autore, a condizione che tale manifestazione sia provvista dei requisiti di originalità e carattere creativo.

    La legge sul diritto d’autore prevede sia la tutela dell’autore del software sia la tutela del software stesso che può essere depositato presso un apposito registro.

    Tuttavia, laddove il programma realizzi un particolare problema tecnico in modo innovativo determinando un effetto tecnico, è anche possibile depositare una domanda di brevetto per software, indipendentemente dal linguaggio di programmazione.