Tutelare la proprietà industriale richiede continuità: depositare una domanda di brevetto e registrare un marchio possono rivelarsi procedure non sempre sufficienti. Per quanto riguarda le questioni giudiziali Brunacci & Partners si avvale della collaborazione di avvocati specialisti, in grado di affrontare qualsiasi causa in Italia o all’estero. La nostra consulenza legale sulla proprietà industriale  offre un servizio di tutela completo perché si avvale di professionisti specializzati nella redazione di:

  • Pareri autorevoli di contraffazione o di validità di brevetti, modelli e marchi;
  • Contratti di cessione o licenza d’uso di qualsiasi diritto di proprietà industriale;
  • Accordi di riservatezza;
  • Perizie per la valutazione economica di brevetti, modelli, marchi e know-how, basate su criteri e metodologie economiche di valutazione dei beni immateriali, formulate in collaborazione con specialisti qualificati;
  • Istanze di annotazione e trascrizione per l’aggiornamento della titolarità delle privative;
  • Consulenze tecniche di parte;
  • Consulenze tecniche d’ufficio.

Cerchi consulenza legale sulla proprietà industriale? Siamo a tua disposizione!

    Faq

    È frequente che, con l’immissione sul mercato di un nuovo prodotto, se ne sviluppino delle copie identiche a un prezzo simile o inferiore. I diritti di esclusiva che concede la registrazione di un brevetto conferiscono al titolare la possibilità di richiedere un risarcimento per gli eventuali danni subiti. Il titolare del brevetto può far valere i propri diritti quando ritiene che la propria invenzione brevettata sia stata copiata e che, a causa di questa imitazione, abbia perso competitività, la posizione di mercato e i profitti.

    Se il titolare presume che il proprio brevetto sia stato violato è necessario, innanzitutto, individuare i soggetti e il prodotto in causa. Le azioni più appropriate da intraprendere possono essere differenti, come:

    • Lettera di diffida;
    • Provvedimento cautelare;
    • Procedimento giudiziario;
    • Arbitrato e mediazione.

    L’opposizione alla registrazione di un marchio è una procedura amministrativa nella quale, un soggetto titolare di marchi o diritti anteriori e già depositati, richiede all’Ufficio italiano brevetti e marchi di rifiutare la registrazione, depositata da un terzo,  di un marchio nazionale simile.

    La valutazione economica del brevetto può essere fatta per diversi motivi come: fusioni o acquisizioni, fattori di carattere contabile e raccolta di capitali, concessioni di licenze o vendita e acquisto di attivi immateriali.

    La valutazione economica può essere fatta attraverso diversi metodi, quelli più comuni sono:

    • Metodo reddituale. Il più diffuso, si basa sui flussi di reddito che il proprietario prevede di ottenere durante il periodo di vita del brevetto stesso;
    • Metodo dei costi. Il valore del brevetto si calcola in base al costo che l’impresa ha sostenuto per svilupparlo al suo interno, o il costo che dovrebbe sostenere per acquisirlo esternamente;
    • Metodo del mercato. Questo metodo si basa sul valore di transazioni comparative fatte sul mercato;
    • Metodo sull’opzione. Basato sul metodo che è stato sviluppato inizialmente per attribuire il valore ad alcuni strumenti derivati da delle azioni di società quotate sui mercati.